Scopri quanto credito può ottenere la tua azienda

Modulo Credito Azienda Responsive
1. Inserisci i tuoi dati
2. Indica l'inquadramento fiscale della azienda
Inquadramento fiscale
3. Indica il numero di dipendenti che vanno in formazione
-+
4. Indica il costo orario medio in busta paga
Privacy

Scopri quanto credito può ottenere la tua azienda

Modulo Credito Azienda
1. Inserisci i tuoi dati
2. Indica l'inquadramento fiscale della azienda
Dimensione azienda
3. Indica il numero di dipendenti che vanno in formazione
4. Indica il costo orario medio in busta paga
-+
Privacy

Formazione 4.0

Superare la sfida del rilancio del sistema produttivo italiano è possibile solo acquisendo e consolidando le conoscenze delle tecnologie abilitanti 4.0, per questo la formazione del capitale umano è uno dei punti cardine del Piano Nazionale Industria 4.0: l’innovazione inizia dalla crescita delle persone e dalla loro padronanza delle nuove soluzioni.

Qualunque sia l’esigenza, Ti proponiamo un'offerta personalizzata, rispondente alle esigenze della Tua impresa

Analisi necessità

Analisi del fabbisogno formativo aziendale e simulazione del Credito di Imposta

Progettazione

Costruzione del piano formativo e redazione documentazione da inviare al MISE.

Supporto all'erogazione di corsi online

Formazione che può avvenire in diverse modalità: eLearning asincrono, in webinar, in aula virtuale o in presenza.

Reportistica e rendicontazione

Rilascio attestati e reportistica necessaria alla rendicontazione finale

5

Partner

Per un servizio integrato e di maggiore qualità

50

Docenti

Scelti tra gli esperti del settore

67

Corsi

Sui temi delle tecnologie abilitanti 4.0

Formazione 4.0 e credito d'imposta: domande frequenti

01

Secondo il MISE, le attività formative potranno riguardare: vendite e marketing, informatica, tecniche e tecnologia di produzione. In particolare, le tematiche previste nella Formazione 4.0 sono le seguenti:
Big Data e analisi dei dati;
Cloud e Fog Computing;
Cyber Security;
Simulazione e sistemi cyber-fisici;
Prototipazione rapida;
Sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (rv) e realtà aumentata (ra);
Robotica avanzata e collaborativa;
Interfaccia uomo macchina;
Manifattura additiva (o stampa tridimensionale);
Internet delle cose e delle macchine;
Integrazione digitale dei processi aziendali.

02

Il credito d’imposta riconoscibile varia a seconda delle dimensioni dell’impresa:

– Per le Micro e Piccole Imprese, fino al 50% delle spese ammissibili, con con massimale annuo di 300.000,00€;

– Per le Medie Imprese, fino al 40% delle spese ammissibili, con massimale annuo di 250.000,00€;

– Per le Grandi Imprese, fino al 30% delle spese ammissibili, con un massimale annuo di 250.000,00€.
Il credito può arrivare a coprire il 60% delle spese ammissibili sostenute nel caso in cui la formazione coinvolga lavoratori dipendenti svantaggiati.

03

Tutte le imprese!

Qualsiasi siano la loro natura giuridica e settore economico di appartenenza, indipendentemente dal regime contabile adottato e dalle modalità di determinazione del reddito ai fini fiscali.
Sono compresi anche gli enti non commerciali per l’attività commerciale eventualmente esercitata.
Non possono invece beneficiare dell’agevolazione i professionisti titolari di reddito di lavoro autonomo e le imprese in difficoltà (definite dall’articolo 2, punto 18, del regolamento (Ue n. 651/2014).

04

Tutti i lavoratori dipendenti presso l’azienda possono essere coinvolti nella Formazione 4.0 per un massimo di 600 ore di formazione per ciascuno!

Non ci sono distinzioni tra dipendenti occupati a tempo pieno o a tempo ridotto, con contratto a tempo indeterminato o determinato (incluso anche quello di apprendistato).
Rimangono esclusi, quindi, soltanto i soggetti che intrattengono rapporti di natura diversa con l’azienda, ad esempio i titolari di collaborazioni coordinate e continuative o i titolari di partita Iva che collaborano con l’azienda.

05


L’estensione degli incentivi fino alla fine del 2022 ha visto l’ampliarsi delle spese agevolabili, nello specifico sono comprese:

– le spese di personale relative ai dipendenti da formare per tutte le ore di formazione (spese amministrative, spese di locazione, e spese generali).

– le spese relative ad eventuali servizi di consulenza utili alla realizzazione del progetto formativo;

– le spese di personale relative ai formatori per tutte le ore di formazione;

– le spese di viaggio relative a formatori e dipendenti connesse al progetto (escluse le spese di alloggio);

– i costi di materiali e forniture, l’ammortamento degli strumenti e delle attrezzature per la quota da riferire al loro uso esclusivo per il progetto di formazione;

 

06

Certo.
Con la circolare 3 dicembre 2018, Il Mise ha confermato la validità della modalità eLearning per le attività formative, a patto di soddisfare particolari requisiti:

al fine di beneficiare delle agevolazioni, occorre poter accertare la partecipazione attiva e continua del personale alle attività formative erogate in eLearning. Questo avviene tramite verifiche periodiche dell’attenzione e corsi caratterizzati da un certo livello di interattività, nonché tramite la produzione di una reportistica dettagliata.

07

Pur avendo già beneficiato del credito d’imposta lo scorso anno, è possibile richiederlo nuovamente aggiornando la propria offerta formativa, dunque ampliando e approfondendo le competenze dei dipendenti in altri ambiti della formazione 4.0

08

La misura è stata prorogata fino al 31 dicembre 2022. Il credito d’imposta derivante dalle spese di formazione sostenute nel corso dell’anno 2021 verrà riconosciuto nel 2022, mentre il credito derivante dalle spese sostenute nell’anno 2022 sarà riconosciuto nel 2023.
Non è previsto un termine ultimo per aderire all’iniziativa.

Torna su